La cultura del bello, l’arte, l’architettura ed il design fanno parte del DNA di CEDIT.

Claudio Lucchese | Florim Ceramiche | Presidente

Dopo una straordinaria stagione che ha visto il marchio protagonista di una sperimentazione materiale e stilistica senza precedenti, Florim rilancia CEDIT. Nato dalla volontà di esplorare nuove modalità espressive utili a caratterizzare la cultura dell’abitare, questa realtà è stata interprete di un’avventura unica nel panorama del Novecento, associando il suo nome alle prestigiose firme – tra gli altri – di Marco Zanuso, Ettore Sottsass, Enzo Mari, Alessandro Mendini, Sergio Asti, Emilio Scanavino, Mimmo Rotella, Gino Marotta, Achille e Pier Giacomo Castiglioni e del Gruppo Dam.

La CEDIT di oggi e del prossimo futuro, recupera e rilancia l’attitudine a collaborare con alcuni tra i nomi di maggior interesse della creatività contemporanea, dando vita a una serie di collezioni ceramiche ideate da autori italiani protagonisti di percorsi – di progetto e di pensiero – distinti e definiti da un taglio stilistico originale. Le nuove proposte ceramiche, rigorosamente Made in Italy, sono il prezioso esito di un intenso dialogo tra artigianato e tecnologia, che si definisce anche attraverso un’espressività poetica di grande impatto; queste inedite interpretazioni materiche rinnovano l’idea di spazio architettonico, definendo raffinate visioni del luogo, del tempo, del vivere.

1973

“Queste sono «ancora» piastrelle una per una da avvicinare o no. Cari artisti nei quali credo, dovete fare dei grandi disegni unici (non coi multipli) per ricondurre quest’arte meravigliosa all’uso che merita.”

Gio Ponti | CEDIT | Introduzione “Serie Pittori”

2016

“Grandi lastre, come tele su cui gli artisti possono esprimere la propria creatività.”

Claudio Lucchese | Florim Ceramiche | Presidente

Slider