In questo progetto ho preso ispirazione dal mio lavoro, ed è quello di rompere e rimettere insieme. Il gesto di rompere non per rompere, ma per creare qualcosa di nuovo.

Martino Gamper

Slider

Progetto

Martino Gamper con la collezione “Frammenti” disegnata per CEDIT – Ceramiche d’Italia esalta il concetto di massima personalizzazione degli ambienti introducendo una nuova tipologia decorativa. La serie si sviluppa su una molteplicità di varianti cromatiche e differenti forme. Il designer indaga le potenzialità progettuali delle superfici ceramiche in diversi contesti stilistici proseguendo il suo approccio basato sul recupero e il riassemblaggio di materiali esistenti per dare vita a nuove proposte estetiche e funzionali.

“Frammenti”, frutto della filosofia espressiva dell’Autore, trasforma la rottura in un gesto non distruttivo ma creativo, destrutturando la realtà esistente al fine di costruire qualcosa di nuovo attraverso una riconfigurazione della materia originale. Le tecnologie innovative del Gruppo Florim Ceramiche hanno consentito di realizzare il concept ideato da Gamper, offrendo all’utilizzatore finale un prodotto unico e di elevato impatto estetico che permette di essere ulteriormente reinterpretato al momento dell’installazione nel contesto specifico.

La collezione è in continua evoluzione. Per ricevere gli aggiornamenti e le novità CEDIT – Ceramiche d’Italia iscriviti alla newsletter.

Martino Gamper

Martino Gamper, designer italiano, nasce a Merano nel 1971. Studia a Vienna dove si laurea all’Accademia di Belle Arti per poi iniziare la sua brillante carriera. Nel 2015 vince il premio del Brera Design District per “Progetto Forma Identità”. Deve la sua notorietà internazionale al progetto 100 Chairs in 100 Days and its 100 Ways, cominciato nel 2005: essendo specializzato nel riutilizzo di materiali inutilizzati, ha raccolto 100 sedie gettate via, smontandole per rimontarle poi in nuove combinazioni.

Martino Gamper