Il lavoro mi porta a viaggiare spesso in paesi lontani, anche in termini di cultura e tradizioni. Queste tradizioni in qualche modo, anche inconsciamente, vengono metabolizzate e diventano parte dei progetti che poi sviluppo.

Matteo Nunziati | Tesori

Matteo Nunziati

Matteo Nunziati (Bologna, 1972), architetto e designer, nel 2000 apre il suo studio con sede a Milano, principalmente attivo nella progettazione di architetture di interni; dal 2004 svolge attività didattica per Domus Academy e per il Dipartimento di Design Industriale di Taipei.
Globe-Trotter e ricercatore di tendenze e stili, nel biennio 2005-2006 avvia una significativa attività progettuale negli Emirati Arabi, in particolare a Dubai, specializzandosi nella progettazione di Luxury Hotels, Wellness Center, SPA e spazi residenziali, che lo porta a firmare un certo numero di realizzazioni in diverse parti del mondo (Italia, Svizzera, Polonia, Qatar, Arabia Saudita, Kuwait, Maldive, Cina).  I suoi progetti, pensati per soddisfare i più alti standard di qualità estetiche e tecniche, ricercano il dato esclusivo e l’unicità del risultato, con l’obiettivo di realizzare degli ambienti abitabili caratterizzati da un dialogo intenso tra arredi fissi, mobili e complementi.
La propensione al viaggio, alla scoperta e alla ricerca, hanno permesso a Nunziati di costruire un ricco repertorio formale sublimato in un’estetica originale, che contiene e articola diversi stili e linguaggi progettuali.
Ha ricevuto importanti riconoscimenti, menzioni e premi – tra cui il Good Design Award 2011, il Wallpaper Design Award 2011 e il Cityscape Award 2013 – alimentando una carriera anche distinta da collaborazioni attive con numerose aziende – tra cui Molteni&C., Poliform, Flou, Lema, Matteograssi, Poltrona Frau, I 4 Mariani, Pacini & Cappellini, Fiam, Schiavon, Gruppo Martini Illuminazione, Fontana Arte, La Murrina, Teuco, Rapsel, Tonon, Lualdi Porte, Listone Giordano.

Tesori

Il progetto Tesori è l’esito di una riflessione sul concetto di “esotismo”, affrontata attraverso lo studio di un ristretto codice di segni visivi associabili ad uno specifico pensiero culturale, anche connessa ad una fascinazione per simboli e decori del passato che si intende recuperare e attualizzare secondo un vocabolario più  contemporaneo. Il titolo della collezione ideata e realizzata per CEDIT rivela l’importanza della scoperta, da sempre conseguente all’idea di viaggio.

Matteo Nunziati
Matteo Nunziati
Matteo Nunziati